Seleziona una pagina

Cronache dei Figli Cambiati

Un blog irriverente

Liberi e Uguali. Agli altri?

[Paolo Mazzotti] Liberi e Uguali, coalizione di sinistra lanciata lo scorso 3 Dicembre da Sinistra Italiana, Mdp e Possibile sotto l’egida del Presidente del Senato Pietro Grasso, è irrotta prepotentemente nell’arena dei contendenti alle elezioni politiche della primavera 2018, turbando i sonni di un PD sempre più vacillante nel proprio ruolo egemonico. Genuino soggetto di sinistra o ennesima occasione mancata? Impressioni a caldo sui primi, non confortanti passi mossi dalla nuova formazione.

Borg McEnroe – Come eravamo

[Walter Somma-Vincenzo Matarrese] Folgorati dalla visione di Borg-McEnroe, ultima fatica cinematografica di Janus Metz, ci siamo fermati a riflettere su uno scontro epico, quello della finale di Wimbledon del 1980 tra Bjorn Borg e John McEnroe. Abbiamo provato a rivederci in questi due titani del tennis, che non avevano paura di nulla se non dell’idea della sconfitta. Questo è ciò che ne è uscito.

The handmaid’s tale: il risveglio puritano dell’Occidente:

[Agnese Lovecchio] Un manipolo di fondamentalisti armati, che si dichiara in linea con il ritorno agli antichi valori biblici, da vita con le armi ad uno stato totalitario nel cuore dell’occidente liberale. Questo è “The handmaid’s tale”: uno sguardo su una realtà distopica ma possibile, che riecheggia mostri del passato. Una serie ultra premiata che vale la pena di approfondire

Gilbert Arenas: From 0 to hero

[Vincenzo Matarrese] Questo lunedì Underdogs racconta la storia Gilbert Arenas. L’infanzia a LA, l’esordio in NBA dopo 40 panchine consecutive, la sensazione di non farcela.
Oggi Arenas commenta l’Nba assieme a Mia Khalifa. Impossible is 0, parola di Gibby. #Nba #GilbertArenas #LA #Adidas

Nadia Comaneci: l’estetica della perfezione

[Vincenzo Matarrese] Oggi Underdogs torna con una donna il cui esempio ha raggiunto la sua maestosità nel 1976, quando lei aveva soltanto 14 anni. C’è chi studia al liceo, chi scopre di avere una predilezione per il lavoro, lei ha vinto qualche oro alle Olimpiadi. Oggi parliamo di Nadia Comaneci

Il bistrot h 24 di The Place

[Agnese Lovecchio] Appena uscito nelle sale, The Place, è il nuovo lavoro di Paolo Genovese. “The Place racconta i tormenti e i desideri di nove personaggi che frequentano un bistrot ad angolo, il the place appunto, abitato giorno e notte da un uomo misterioso”. Qui la recensione di Agnese Lovecchio

Pin It on Pinterest

Share This