Come vi racconto De Chirico

Come vi racconto De Chirico

Ritratto di Giorgio De Chirico. Originale qui

Figlio delle muse, padre metafisico. La storia

In un tempo indefinito e fermo nove bellissime sorelle si divertivano a trascorrere le loro giornate sul Monte Elicona, in Beozia, danzando e dilettandosi nelle arti, recitando poesie, cantando e osservando il cielo. Sono note come le Muse, allieve del dio Apollo e figlie del re degli Dei e di Mnemosyne, Memoria. Le fanciulle incarnavano l’ispirazione e il merito della gloria, ognuna con la sua peculiarità. Parole, parole in musica, stelle e numeri. Ma nessuna immagine. L’arte figurativa, pur esistendo, non aveva nessuna fonte di ispirazione antropomorfa. Apelle, un certo Bularco, Melanzio di Sicione erano noti pittori dell’antichità: a chi si rivolgevano affinché le loro opere e il loro nome raggiungessero l’eternità? A quanto pare nessuno.

e se invece…

…provassimo a reinventare il mito?

(altro…)

Luperini e l’incomunicabilità de “La Rancura”

Luperini e l’incomunicabilità de “La Rancura”

Il rapporto padre-figlio e quello dell’uomo con la storia

Inaridimento e indifferenza sono due delle più naturali conseguenze dell’imponente senso di frustrazione derivante dalla incomunicabilità. Tematica tanto dibattuta, oggetto di speculazioni filosofiche e una delle più spiccate protagoniste del teatro novecentesco. Sempre in agguato: gravosa e fedele compagna della nostra condizione esistenziale.
Il discorso acquisisce ancor più importanza in considerazione della sua antitesi: il dialogo. Questo è quello che hanno sempre cercato di insegnarci. Costruire e comunicare. (altro…)

Il principio del terzo escluso

Il principio del terzo escluso

In copertina: Vignetta di Bil Watterson, Calvin and Hobbes, originale qui

Traduzione dell’articolo a cura di Don Cobacho, qui l’originale

Cercando di giovare dei piaceri estivi, magari vicino la spiaggia, si ha l’impressione di vivere un po’ di pace e tranquillità quando, improvvisamente, ci si sente puntare sul collo la lama affilata della società: <<Vieni o ti tagliamo la giugulare, scegli!>>.

(altro…)

Pin It on Pinterest